Home page Scrivi  
   
  WelfareLombardia: punto laico di informazione e di impegno sociale
www.welfareeuropa.it www.welfareitalia.it www.welfarenetwork.it www.welfarecremona.it
 
Chi siamo Links Contatti Collabora con noi
... News Lombardia
 News da

... Welfare canali
Attualità
Costituente Lombarda PD
Costituente PD
Cronaca Lombarda
Cultura
Dal Mondo
Dall' Italia
Dall'Europa
Economia
Ecumenici
Eventi Lombardi
Il caso Tamoil
In Breve
L'Opinione
Lettere a WL
Mediateca
Pace
Pirellone News
Politica
Radio Londra
Sociale
Ultimissime dalla Lombardia
Volontariato
Welfare


... in breve
... Top five links












 Attualità

09 Maggio, 2010
Spedizione dei Mille del 1860. I Garibaldini Lombardi che parteciparono erano 435 ( di Gian Carlo St
Il nostro sito www.welfarelombardia.it invita i discendenti dei Garbaldini e gli studiosi ad inviarci materiale o ricordi di quegli eventi.

Spedizione dei Mille del 1860. I Garibaldini Lombardi che parteciparono erano 435 ( di Gian Carlo Storti)
Il nostro sito www.welfarelombardia.it invita i discendenti dei Garbaldini e gli studiosi ad inviarci materiale o ricordi di quegli eventi.
La spedizione dei Mille è un celebre episodio del periodo risorgimentale italiano, avvenuto nel maggio 1860 allorquando un corpo di volontari, protetto dal Piemonte, al comando di Giuseppe Garibaldi, partendo dalla spiaggia di Quarto (oggi Quarto dei Mille, a Genova) sbarcò in Sicilia occidentale, e conquistò l'intero Regno delle Due Sicilie, patrimonio della casa reale dei Borbone.
Circa un quinto dei partecipanti alla spedizione dei Mille proveniva dalla provincia di Bergamo che può fregiarsi del titolo di provincia dei Garibaldini

Il nostro sito www.welfarelombardia.it invita i discendenti dei Garbaldini Lombardi a frugare nelle loro soffitte, nelle scatole di scarpe contenenti le fotografie dei nonni e bisnonni ed inviarci la documentazione od i ricordi di quegli eventi. Volentieri li pubblicheremo sul sito.
Forse riscopriremo le forti motivazioni ideali che sono alla base della costituzione dell’unità d’Italia.
Gian Carlo Storti
direttore di www.welfarelombardia.it
Maggio 2010

La provenienza regionale
Facendo il conto da questa lista i Garibaldini risultano così divisi per provenienza regionale:
Lombardia 435
Liguria 163 (inclusi i 3 Nizzardi)
Veneto 151
Trentino 11
Alto Adige 1
Friuli 21
Piemonte 29
Emilia-Romagna 39
Toscana 82
Umbria 5
Marche 11
Lazio 9
Abruzzo 1
Campania 17
Calabria 21
Puglia 4
Basilicata 1
Sicilia 42
Sardegna 3

Scheda sintetica della Spedizione dei Mille.

Fu attiva per 7 mesi: contingente creato nell'aprile del 1860 da Giuseppe Garibaldi
Fu esercito irregolare in quanto non rappresentava alcun stato
Unico alleato fu il Regno di Sardegna
Ma missione era finalizzata alla occupazione militare del Regno delle Due Sicilie e durò dal maggio al novembre 1860
Dimensione 1.089 uomini ca.
Era armata con fucili ad avancarica mod.1848, carabine svizzere mod. 1851 e tre cannoni Regio Esercito Sabaudo e ex ordinanza
La divisa divenne famosa : camicia e berretto rosso
Battaglie/guerre Presa di Marsala, Battaglia di Calatafimi
Fu istituita la Medaglia dei Mille
Reparti dipendenti : 8 compagnie più volontari siciliani
Comandante : Giuseppe Garibaldi

Elenco alfabetico completo ( vedi allegato)

L’ elenco alfabetico completo (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del Regno d'Italia del 12 novembre 1878) di tutti i componenti la spedizione dei Mille di Marsala, compilato sulla scorta dell'Elenco pubblicato nel 1864 dal Ministero della Guerra, del prospetto dei pensionati fra i Mille di Marsala e delle notizie fornite dalla varie autorità del Regno. Un primo Ruolo nominativo (in data 19 aprile 1862) di coloro che sbarcano a marsala l'11 maggio 1860, fu compilato da una Commissione istituita nel dicembre 1861 e composta de signori Orsini Vincenzo e Stocco Francesco, maggiori generali; Acerbi Giovanni, intendente generale; Dezza Giuseppe, Cenni Guglielmo e Cairoli Benedetto, colonnelli; Manin Giorgio, tenente colonnello; Miceli Luigi e Della Palù Antonio, maggiori; Curzio Francesco e Uziel Davide, capitani; Calvino Salvatore e Argentino Achille, deputati al Parlamento, e De Cretsckmann Giulio Emanuele, maggiore.
In seguito per rilascio delle autorizzazioni a fregiarsi della medaglia decretata dal Consiglio civico di Palermo il 21 giugno 1860 per gli sbarcati a Marsala, un Giurì d'onore riesaminò i titoli dei componenti la spedizione, e il Ministero della Guerra pubblicò un nuovo Elenco dei Mille di Marsala, nel bollettino n.21 (Anno 1864) delle nomine e promozioni, in base al quale furono concesse le pensioni. Riconosciuta, in appresso, la necessità di completare quell'Elenco, con ruolo definitivo, fu proceduto ad una generale inchiesta informativa durante l'anno 1877 e il corrente, e tale lavoro, portato al maggior possibile compimento, viene ora pubblicato nel seguente Elenco alfabetico.

Circa un quinto dei partecipanti alla spedizione dei Mille proveniva dalla provincia di Bergamo che può fregiarsi del titolo di provincia dei Garibaldini
La palma del più giovane Garibaldino spetta a Giuseppe Marchetti, di Chioggia, che si imbarcò da Quarto dei Mille all'età di undici anni (ancora da compiere) assieme al padre Luigi.
Unica donna a far parte della spedizione (talvolta in abiti maschili) fu Rosalia Montmasson, moglie di Francesco Crispi.

Fonti
http://it.wikipedia.org/wiki/I_Mille
http://www.novara-software.com/storia/Giuseppe-Garibaldi.php
http://www.liberatiarts.com/storia/mille.htm

Testo della Canzone di Bruno Lauzi: Garibaldi blues


Garibaldi blues di Bruno Lauzi
Garibaldi fu ferito fu ferito ad una gamba
Garibaldi che comanda che comanda i suoi solda'
per Garibaldi viva Garibaldi che si ferì
viva! Garibaldi ... viva Garibaldi che si ferì
Garibaldi aveva un socio si chiamava Nino Bixio
venne giu' da Busto Arsizio e nei Mille si arruolo'
per Nino Bixio viva …

( per leggere il testo integrale della canzone clicca qui : http://wikitesti.com/index.php/Garibaldi_blues )

Ricerca a cura di Gian Carlo Storti
Maggio 2010

 


Commento Visualizza allegato o filmato       


 Invia questa news ad un'amico Versione stampabile Visti: 3955 | Inviati: 1 | Stampato: 105)

Prossime:
Presentato il Convegno Nazionale Green Economy " – 06 Giugno, 2010
Mantova: La legge bavaglio e iniziata in consiglio comunale  – 05 Giugno, 2010
Cgil Lombardia in Festa a Suzzara – 25 Maggio, 2010
DALLA CATTEDRA DEL COLPEVOLE di Vincenzo Andraous – 23 Maggio, 2010
Come la Grande Guerra, anche l'Unit d'Italia pu essere un luogo della memoria  – 14 Maggio, 2010

Precedenti:
Raccolta firme Referendum Acqua Pubblica – 05 Maggio, 2010
Regione, Bassoli (PD): “La nuova giunta è uno schiaffo alle donne lombarde” – 24 Aprile, 2010
Italiani Brava Gente  – 17 Aprile, 2010
Assago Viva presenta mozione contro privatizzazzione dell'acqua – 06 Aprile, 2010
Regionali, PD con 22 consiglieri è il secondo partito in Consiglio regionale della Lombardia – 30 Marzo, 2010








... dalle Province

• Bergamo. POESIA DI NATALE 2010
• Brescia. Il Prefetto di Brescia ha visitato i luoghi simbolo della Città di Lonato del Garda
• Como. frontalieri alla manifestazione europea del 29 settembre a Bruxelles
• Crema. Cappella Cantone non deve diventare una nuova Terzigno
• Cremona. Corso per barman
• Lecco.Dibattito su acqua pubblica
• Lodi.L’Italia dei Valori della Provincia di Lodi si struttura
• Mantova.Eventi di dicembre a Villa Maddalena di Goito
• Milano.Invito a partecipare alla serata di poesia con FRANZ KRAUSPENHAAR
• Milano. AltriMondiali by Matatu
• Milano. Nuovo numero di Altreconomia
• Monza: Concorso di Pittura “Paesaggi di Brianza” 2010 - II edizione
• Pavia. Fiaccolata contro la violenza fascista
• Sondrio.Gravedona: raccolti 35 quintali di lana grazie agli allevatori del Lario e del Ceresio
• Varese. Esordio per due nuovi assessori.





| Home | Chi siamo | Collabora con noi | PubblicitàDisclaimer | Email |
"  www.welfarelombardia.it supplemento di www.welfareitalia.it , portale di informazione on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 392 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti
La redazione di Welfare Lombardia si dichiara pienamente disponibile ad eliminare le notizie che dovessero violare le norme sul copyright o nuocere a persone fisiche o giuridiche.
Copyright Welfare Lombardia 2002 - 2009